Intervista per #LiveSocial

copertina-intervista
  1. Testo integrale dell’intervista

Video integrale dell’intervista per #LiveSocial

Parliamo della figura professionare dello Sviluppatore web (frontend developer), le sue caratteristiche, gratificazioni e problematiche legate a questo mondo.

1 – Testo integrale dell’intervista

Chi è lo sviluppatore web? Di cosa si occupa e perchè hai fatto questa scelta?

Sostanzialmente lo sviluppatore è una figura che possiamo ricondurre al programmatore.

Un po’ come il medico, non esiste solo il medico e basta: esiste il cardiolo, il pediatra etc. Ogni mestiere ha le sue ramificazioni.

Per quanto riguarda la programmazione, se volessimo dividerla in due macro-categorie, potremmo scinderle in sviluppo back (end) e sviluppo front (end), ovvero chi si occupa di programmare tutto quello che non è visibile all’utente e chi si occupa del contrario.

Io mi occupo di sviluppare tutto ciò che è visibile dalla parte dell’utente come siti internet e e-commerce. Tutto ciò che è “frontale” e che richieda un’interazione da parte dell’utente. Quello è il mio mestiere.

Torna su

Questo è un mondo che corre veloce inesorabilmente e la comunicazione oggi è fondamentale perchè sai benissimo che avere a propria disposizione un sito web efficace vuol dire avere tante porte aperte. È un ottimo biglietto da visita e chi non lo ha in qualche modo si sente penalizzato ed indietro. Quali sono gli aspetti in cui ti focalizzi maggiormente sul tuo lavoro per fare bene e quali sono le gratificazioni che sorgono dal tuo lavoro?

Sicuramente le gratificazioni, se ami il mestiere, ti arrivano ogni volta che chiudi un progetto e vedi che è efficace, perchè è quello poi che fa la differenza.

Puoi fare un sito internet che però non funziona ed invece puoi fare un sito internet studiato, ad hoc, fatto a mestiere e che funziona. Quindi sostanzialmente dov’è che passa la differenza? sul fatto che sia studiato.

È un po’ un conflitto con la clientela questo discorso perchè ad oggi esistono anche degli strumenti che ti permettono di fare dei siti internet un po’ “fai da te” che però, come tutte le cose “fai da te”, lasciano il tempo che trovano., soprattutto se il sito è volto ad un esercizio commerciale, a uno studio o un azienda.

Dove c’è un team dietro conviene sempre utilizzare un approccio professionale, quindi contattare un professionista e non utilizzare strumenti un po’ “ballerini”.

Torna su

Francesco hai detto veramente una sacrosanta verità: cioè che il “fai da te”, come accade anche in altri ambini, anche qui è deleterio. In particolare a te cosa ha insegnato essere uno sviluppatore web e che consapevolezza ti ha dato?

La prima cosa che ho imparato da me stesso è la qualità. Proprio per il discorso che facevo prima ho imparato ad avere un occhio molto più professionale nell’approccio un po’ di tutti i giorni.

Se devo fare una cosa e so che facendola per conto mio potrebbe venire di una qualità un po’ scadente ci penso una volta di più perchè ho un po’ l’effetto boomerang su me stesso e sul lavoro, imparando ad apprezzare la qualità anche degli altri.

Torna su

Ti faccio i complimenti perchè non tutti sono uguali e qui emerge anche quello che sei te. Bisogna andare avanti sempre con tanta umiltà ed esaudire le richieste del cliente che in qualche modo ha sempre ragione. Io credo che l’efficacia sia anche data dall’interazione umana. Cos’è che ti gratifica di più in questo?

Si! Quando il cliente mette a fuoco tutto quello di cui abbiamo appena parlato e sostanzialmente è contento e si accorge lui stesso della qualità.

Io conosco me stesso quando collaboro con altre agenzie e so con chi ho a che fare e so già che si andrà verso una meta di qualità. Questo ovviamente il cliente non lo può sapere, quindi si affida e quando vedi la stessa luce che avevi tu all’inizio quando facevi un colloquio iniziale lì vuol dire che vi siete trovati.

In un certo senso quando inizia una commissione tu aspetti sempre il cliente “al varco” dicendo “Guarda che io ti sto promettendo questo… ma ti accorgerai che ho ragione”. Quando avviene questo vuol dire che si chiude un po’ il cerchio.

Anche perchè una delle critiche che avvengono più spesso è che il cliente non è soddisfatto perchè non ha seguito le linee guida che tu gli hai suggerito.

Torna su

Com’è cambiato questo mondo nel corso degli anni per quanto riguarda soprattutto lo sviluppatore web? E secondo te come cambierà ancora in futuro? Cos’hai in mente tu per il futuro?

Per quanto riguarda lo sviluppo web, se dovessi fare una prospettiva per il futuro, è sicuramente difficile e penso che sono sempre più insidiose questo soluzioni “fai da te”.

Però allo stesso tempo sono ottimista nel senso che secondo me sempre più persone nel corso del tempo si accorgeranno che le soluzioni “fai da te” effettivamente non portano il risultato che speravano.

Ci sarà da concorrere sia contro competitor fisici ma anche con competitor online, software stessi addirittura.

Torna su

Insomma alla fine chi è veramente “tosto” e vuole incaponirsi nel fare un qualcosa da sè, magari appunto crearsi un sito, prima o poi appunto, è solo questione di tempo, si renderà conto della vostra importanza e della tua.

Si, anche perchè spesso il cliente non sà cosa vuole.

Accade spessissimo che il cliente sà che vuole un sito internet, però chiaramente non avendone mai fatto uno non ha proprio ben chiaro come vuole farlo e soprattutto non è consapevole delle opportunità che potrebbero svolgere alcune funzionalità che tu solo professionista gli puoi dare.

Torna su

Questo è lampante, quindi affidiamoci sempre ai consigli e all’esperienza dei professionisti. Tu come ti immagini tra qualche anno?

Io attualmente sono ancora studente all’Accademia di Design di Roma.

Sono all’ultimo anno quindi verosimilmente dovrei laurearmi entro la prossima estate.

Da lì in poi farò esperienza sicuramente in agenzia e magari in azienda, ma allo stesso tempo ormai sono quasi 3 anni che parallelamente allo studio porto avanti il lavoro freelance.

Torna su

Complimenti! È davvero un ottima strada. Spicca il volo perchè ti auguro veramente tanto successo e carriera e di farti conoscere da sempre più persone possibli. Grazie!

Grazie a voi!

Torna su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
30 − 7 =